Recensione di Ewrite: pagati per scrivere

mercoledì 14 gennaio 2009

468x60.gif
Il paid to write è una formula di guadagno online che permette di essere pagati per scrivere articoli, recensioni o pareri (sul proprio sito o si quelli altrui) su determinati prodotti. Ecco una breve recensione su Ewrite.us, pubblicato da poco nella versione italiana, sito che ci permette di pbblicare delle guide su ogni tipo di argomento ed in base alla qualità dei nostri scritti ci paga fino a 3,50 euro per ognuno di essi.

L'iscrizione gratuita è molto veloce, pochi campi da riempire e si è subito operativi; si parte subito con la scrittura di un primo articolo di prova, suddiviso in 3 fasi:

  1. Si assegna un titolo alla guida, un'immagine, un'eventuale video di YouTube, il livello di difficoltà e un sommario che incuriosisca alla lettura
  2. Si compilano i vari punti numerati che comporranno la guida: ad esempio nel punto 1 di una guida su come iscriversi ad ewrite si dirà "Clicca sul link di registrazione", nel punto 2 si scriverà "Inserisci i dati anagrafici ed una password", e così via fino a completare la nostra guida.
  3. Si assegna la guida ad una o più categorie.

Quando la guida viene completata, oppure solo salvata in fase di bozza, la ritroveremo nel nostro pannello personale con una valutazione economica data da un algoritmo automatico che controlla una serie di parametri (completezza, stile di scrittura, valore della categoria di appartenenza, ecc.); affinchè venga approvata e pubblicata online serve però l'intervento di un redattore fisico che si occupa di correggere eventuali errori ed assegnare il guadagno definitivo.
Se tutte le condizioni sono soddisfatte, in 1 giorno circa la guida è online.

Ecco le mie impressioni:

  • Ewrite ha un'usabilità molto alta (si vede che è di matrice americana...) ed è facile trovare argomenti e sfogliare le categorie per trovare ispirazioni per le nostre guide oltre a verificare se ci sono argomenti poco trattati in cui inserirsi.
  • Scrivere guide è molto facile (ce ne sono anche di corte, con 5-6 punti al massimo, ma ovviamente poco retribuite), il difficile è arrivare a 3,50 euro dato che in categorie popolari una guida di 10 punti è valutata spesso sui 0,50 centesimi. L'intervento umano spesso cambia la retribuzione assegnata automaticamente dall'algoritmo, spesso abbassando la cifra.
  • Attenzione a rispettare il copyright e non copiare testi da siti altrui o da altre fonti cartacee.
  • Bisogna scegliere bene le categorie in cui scrivere: alcune rendono inevitabilmente di più a parità di contenuti, basta fare qualche prova per verificarlo.
  • L'algoritmo automatico non mi convince molto (è sempre un fattore meccanico e non può valutare la qualità tecnica di una frase) anche se poi l'intervento umano finale può intervenire a correggere eventuali pecche.
  • Sarebbe carino prevedere dei bonus per le guide più votate, in modo da incentivare gli utenti a migliorare la qualità delle proprie guide

Conclusioni: il guadagno è (quasi) immediato e verificabile, si viene pagati mensilmente se si raggiunge la soglia dei 25 euro (con assegno o bonifico) e di argomenti da scrivere ce ne sono tanti. Sicuramente permette di guadagnare qualcosa senza troppi affanni, anche se bisogna sempre valutare (dopo una prova di 7-10 giorni) quanto tempo si passa a scrivere e quanto si guadagna effettivamente.
Solo considerando un rapporto tempo/ricavi adeguato ci si può dedicare con una certa costanza: se impiegassimo più di 15-20 minuti a scrivere una guida da 1 euro non converrebbe certo dedicare l'intera giornata alla scrittura!

Quali sono le vostre impressioni? e quali i guadagni nelle varie categorie?

0 commenti: